Vai al contenuto principale Vai al menu principale Vai alla barra di ricerca Vai al piè di pagina

Antonio Citterio

designers-antonio-citterio-flos-header-desk-00

Quando hai capito che volevi essere designer?

A 13 anni.


Cos’è per te la luce artificiale?

Un interno.


Perché ti piace lavorare con Flos?

Perché rappresenta la storia dell’illuminazione degli ultimi 40 anni.

designers-antonio-citterio-flos-07
ph. © Nico KTucci
designers-antonio-citterio-flos-09
designers-antonio-citterio-flos-01
A. Citterio presso lo stand Flos, Euroluce 2015
designers-antonio-citterio-flos-11

Qual è il prossimo oggetto che vorresti disegnare?

Gli interni di un aereo.


C’è un maestro del design, dell’arte, della musica, che consideri un riferimento per il tuo lavoro?

Bruce Springsteen


Qual è l’ultimo libro che hai letto?

“Un’eredità di avorio e ambra” di Edmund de Waal.


A quale premio per il tuo lavoro tieni di più?

“Il Premio Artusi” (2017).

designers-antonio-citterio-flos-05
designers-antonio-citterio-flos-03
ph. © Wolfgang Scheppe